Come rimuovere una pagina da Google

La rimozione di contenuti come pagine web, foto o altri materiali è una pratica molto più comune di quanto si possa pensare anche in ambito SEO: togliere di mezzo dal web link poco utili, o che addirittura gettino ingiusto discredito sulla nostra azienda o sulla nostra persona, è una cosa parecchio importante in termini di “visibilità” sui motori di ricerca.

La faccenda è talmente importante che si è pronunciata in merito anche la Corte Europee, con sentenza del 13 maggio 2014, stabilendo che anche “i singoli individui possono chiedere ai motori di ricerca di rimuovere specifici risultati che appaiono effettuando una ricerca con il proprio nome, qualora tali risultati siano relativi all’interessato e risultino obsoleti“.

Farlo è molto semplice: per rimuovere un contenuto obsoleto o non desiderato che ci riguarda basta seguire il link
https://support.google.com/legal/contact/lr_eudpa?product=websearch
che ci permetterà di togliere di mezzo qualsiasi contenuto indicizzato su Google che sia ritenuto compromettente per la nostra immagine. All’interno della pagina sono indicate tutte le istruzioni da seguire per effettuare la procedura di rimozione di link da Google, tra cui fornire una mail a cui essere ricontattati e dare prova della nostra identità. La procedura è assistita e permette di segnalare uno o più link che ci riguardano che desideriamo rimuovere da Google.

Altro caso, invece, riguarda la rimozione di pagine da Google di un nostro sito: in questo caso lo strumento da utilizzare non è quello appena illustrato bensì la Search Console, in particolare partendo da questo link:
https://www.google.com/webmasters/tools/url-removal

Leggi anche
Il consulente SEO deve conoscere l’argomento... Domanda che in molti si sono fatti: se sono un SEO esperto posso ottimizzare qualsiasi sito, dai casinò online agli e-commerce di ricambi per l'auto? ...
Correlazione & SEO, un equivoco che va avanti... In mancanza d'altro, si effettuano (e si analizzano) spesso in ambito SEO studi di natura statistica che tendono a legare "cause" (backlink acquisiti,...
Se il tuo sito è stato penalizzato non disperare: ... Verificare la presenza di una penalizzazione di Google sul proprio sito è un problema concreto per molti di noi: di fatto, soprattutto le penalizzazio...
I blogger possono aiutare il tuo brand In un articolo pubblicato su white.net, Farah Ali indica brevemente 7 motivi per cui è opportuno che un brand venga citato all'interno di un blog. Ho ...
La keyword density ci può mandare fuori strada Keyword density, che passione: non fosse per lei l'argomento SEO avrebbe perso certamente molto del suo fascino. Si tratta di un'argomento dibattuto (...
Quando Google ti penalizza più volte Un nuovo post pubblicato sul blog per webmaster di Google (Repeated violations of Webmaster Guidelines) richiama l'attenzione dei webmaster vittima di...