Meglio un sito con struttura a sotto-domini oppure a sotto-directory?

Domanda classica che turba da sempre i sonni di webmaster, blogger o SEO: è meglio una struttura del sito a sottodomini oppure a sottodirectory?

In generale non esiste una configurazione migliore dell’altra in termini di ottimizzazione per i motori di ricerca: sia la struttura a directory (salvatorecapolupo.it/prova) che quella a sottodomini (prova.salvatorecapolupo.it) sono adatte a fare una buona SEO, e permettono di effettuarla egregiamente – a patto che ci siano buoni contenuti all’interno, e siano rispettati i vari requisiti base. Al tempo stesso, tuttavia, come suggerito anche da John Mueller di Google nel video successivo, è opportuno optare per la configurazione più facile da mantenere per il webmaster (e tenere conto che su alcuni web hosting è supportata meglio una caratteristica piuttosto che l’altra: anche qui, meglio chiedere a loro direttamente).

Ad esempio, se create un multisito in WordPress, potrete optare facilmente per una delle due configurazioni: in genere io suggerisco sempre la struttura a directory per i principianti e quella a sottodomini per quelli un po’ più skillati professionalmente, non fosse altro che è più facile da gestire, è più semplice da mantenere e supporta operazioni come la migrazione da un hosting all’altro senza dover mai toccare il pannello DNS (che è tipicamente una delle cose più complesse da configurare per i webmaster meno esperti).

Ricordatevi che per Google una struttura vale l’altra (quindi per la SEO pure), e che a livello di Search Console i sottodomini vanno inseriti e registrati come proprietà individuali, come se fossero siti diversi insomma, mentre con la struttura a sottodirectory ne basta solo una (ed in questo la struttura a directory è ancora una volta preferibile come gestione: è più facile da configurare anche la Search Console).

La spiegazione ufficiale arriva nel video successivo, direttamente da John Mueller di Google.

Leggi anche
10 pre-requisiti da rispettare per poter fare SEO ... Molto spesso si pensa, sbagliando o banalizzando la questione, che per fare SEO basti manipolare un po' testo, title e contenuti delle pagine o al lim...
SEO per il tuo blog, come farla Se hai un tuo blog personale e vuoi migliorare la sua SEO, prima di effettuare qualsiasi operazioni dovresti chiederti se il tuo modello di business è...
Guida rapida ai più comuni indici di prestazioni S... PA (Page Authority) La PA è uno dei parametri più valutati in ambito SEO, soprattutto quando si tratta di valutare il potenziale di un backlink dalla...
I 12 miti SEO più pericolosi di sempre Non è arte, non è una scienza esatta e periodicamente ci fa disperare, divertire e lavorare duramente: nel mondo dell'ottimizzazione e della sua divul...
Google Update: ecco perchè non ti serve aggiornart... È noto che le principali ossessioni dei SEO siano gli update ed i brevetti di Google; può darsi ne esistano anche altre, ovviamente, ma queste sono an...
Guida gratuita SEO Vuoi scoprire tutti i segreti della SEO? Sapere meglio come funziona, come si fa, cosa ti serve sapere e come agire? Questa è guida per SEO principian...